Brain Zone

PERCHÈ ALLENARE IL CERVELLO?

Il cervello, come i muscoli del corpo, ha bisogno di essere esercitato e allenato. La "ginnastica mentale" infatti contribuisce a creare nuove connessioni neuronali, migliora la capacità di memorizzare e amplia le capacità intellettive.

Il discorso vale per tutti, quanto più il cervello si allena maggiore sarà il beneficio per le capacità cognitive e la memoria. Lo ha confermato anche una ricerca dell'Università di Londra che ha evidenziato come i tassisti della City, grazie al quotidiano allenamento della memoria in fatto di strade e numeri civici, abbiano incrementato il numero dei neuroni presenti nella profondità del lobo temporale, all'altezza delle tempie, migliorando così la memoria a lungo termine.

Il cervello infatti è un organo complesso che, come hanno evidenziato le nuove tecniche di visualizzazione che ne catturano le immagini mentre è in funzione, più si specializza meno mantiene la sua plasticità, di qui il beneficio di stimoli nuovi. Inoltre, la creazione di nuovi circuiti tramite un continuo allenamento cerebrale aiuta a mantenere alto il rendimento del cervello contrastando il declino anatomico cui va incontro con l'età. Spezzare la routine è fondamentale per non lasciare che il cervello si adagi!

Per allenare il cervello basta poco, lo si può fare in qualunque momento e in qualunque luogo. Prova a spezzare la monotonia con cui il cervello interpreta e interagisce con la realtà e inizia a stimolare il cervello utilizzando nuovi punti di vista.

  • Scrivi con la mano non dominante. Farlo richiede una concentrazione mentale superiore allo scrivere con la mano con cui siamo abituati.
  • Gioca con i numeri. Contare al contrario o fare i calcoli a mente stimola il cervello che deve creare “riporti”, ricordare i numeri e sommarli alla fine.
  • Fai esercizi di velocità mentale per testare memoria visiva, memoria per le parole, memoria per i numeri, tempo di reazione allo stimolo. Costringendo il cervello a fare le cose velocemente, stimoliamo naturalmente la concentrazione e usiamo meglio le nostre capacità mentali.
  • Fai attività̀ molto diverse: ascoltare musica, lavorare all'uncinetto o studiare una lingua mettono alla prova il nostro cervello. Hanno infatti effetti nel miglioramento delle capacità cognitive e sul declino della memoria dovuta all'invecchiamento.

Anche l'esercizio fisico, oltre ad essere un valido alleato nel ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche, influisce positivamente sulle capacità intellettive: camminare per 30 minuti al giorno 5 giorni alla settimana stimola ad esempio la produzione di BDNF (fattore neutrofico derivato dal cervello), una molecola che favorisce la produzione di nuovi neuroni e sinapsi e migliora le capacità di apprendimento.

Bibliografia consultata

  • Katherine Woollett, Eleanor A. Maguire. Acquiring “the Knowledge” of London's Layout Drives Structural Brain Changes. Current Biology, 2011; DOI: 10.1016/j.cub.2011.11.018
  • Exercise and the brain: something to chew on Henriette van Praag. Trends Neurosci. 2009 May ; 32(5): 283–290. doi:10.1016/j.tins.2008.12.007.

Seguici sulla pagina Facebook BrainzoneIT