Brain Zone


Riso venere con filetti di salmone marinato, salsa di avocado e mandorle

Salmone, Avocado e Mandorle sono ingredienti perfetti per fare il pieno di Omega 3, uno degli alleati preziosi per la salute del nostro cervello.
Gli acidi grassi essenziali (Omega 3 e Omega 6) contenuti nel pesce ci aiutano a mantenere integre le membrane esterne dei nostri neuroni e migliorano l'attività dei neurotrasmettitori. La LUTEINA contenuta nell'avocado è un potentissimo antiossidante per le cellule cerebrali. Le VITAMINE del complesso B, contenute nelle mandorle, invece, contrastano l'invecchiamento cerebrale e la perdita della memoria (B9) e prevengono il rischio di malattie neurodegenerative (B12)1.

Ingredienti per 2 persone

140 gr di riso venere
1 avocado maturo
2 filetti di salmone
1 Limone
1 arancia
Prezzemolo
Pepe Rosa
Lamelle di mandorle


Preparazione

Lessiamo il riso in una casseruola. Nel frattempo iniziamo la marinatura del salmone: mettete il salmone tagliato in fettine sottilissime in un contenitore e copritelo con una marinatura formata da succo di un limone, un arancia, sale e pepe rosa e zeste di limone e arancia.
Fate marinare il salmone per 2 ore in frigorifero. Una volta finita la marinatura scolate bene bene il salmone e aggiungete due cucchiai di olio. A questo punto prepariamo la salsa di avocado : frulliamo un avocado maturo aggiungendo del pepe nero e un goccio d'olio d'oliva. Otterremo una cremina deliziosa a cui andremo ad aggiungere le lamelle di mandorle. Ciò ci servirà per dare croccantezza al nostro piatto.
Non resta che combinare tutte le preparazioni: condiamo il riso venere con due cucchiai del succo della marinatura e un po' di prezzemolo fresco, adagiamo le fettine sottili di salmone al centro e lateralmente posizioniamo la crema di avocato. Finiamo con delle zeste di limone e arancia.
Piatto colorato, salutare e ricco di omega 3.


La firma della ricetta

La cucina del Fuorisede è un blog creativo e giovane che punta a svelare anche ai ragazzi che per la prima volta lasciano casa, i segreti per sapersi arrangiare e cucinare da soli. La nostra idea di blog è nata un po' per caso collezionando ricette e fotografie che ci inviavamo tramite Whatsapp. Alla fine abbiamo deciso di dar vita al blog utilizzando le nostre ricette salva budget o salva tempo e mettendole a disposizione anche di tutti gli altri utenti. Ad oggi siamo una community di circa di 20 persone che racconta il modo di mangiare del ragazzo 3.0. Low cost, creatività e fantasia sono le nostre parole magiche.

  1. Sophie Lefèvre-Arbogast, Catherine Féart, Jean-François Dartigues, Catherine Helmer, Luc Letenneur, Cécilia Samieri, Dietary B Vitamins and a 10-Year Risk of Dementia in Older Persons, Nutrients 2016, 8(12), 761.

Torna all'indice delle ricette


Plumcake all'olio con cioccolato, banane, noci e mandorle

Prevenire la perdita della memoria è possibile anche a tavola: gli ACIDI GRASSI MONOINSATURI contenuti nell'olio, i FLAVONOIDI del cioccolato e la VITAMINA B12 contenuta in banane, noci e mandorle sono il mix perfetto per contrastare l'invecchiamento cerebrale e la perdita della memoria. Le noci sono anche un'importantissima riserva di FERRO, sostanza importante per l'ossigenazione delle cellule cerebrali ma soprattutto essenziale per la produzione di energia e per la sintesi della mielina (rivestimento fibre nervose) e dei neurotrasmettitori. 2.

Ingredienti

2 Banane mature
200 gr di farina autolievitante
125 gr di latte (anche soia, riso, cocco ecc.)
70 gr di zucchero Muscovado
30 gr di olio extra vergine di oliva
40 gr di noci sgusciate
10 gr di mandorle sgusciate
20 gr di nocciole sgusciate
30 gr di cioccolato fondente a pezzi
20 gr di gocce di cioccolato


Preparazione

Accendete il forno e portatelo a 200°.
Nel frattempo in un mixer riducete le banane in crema, aggiungete la farina, lo zucchero e mescolate il tutto.
Infine aggiungete latte, olio e quasi tutta la frutta secca (tenetene da parte un 20% che aggiungerete alla fine prima di infornare). Per ultimo aggiungerete il cioccolato (tenendone da parte sempre un 20% che aggiungeremo alla fine) che avrete avuto cura di mettere precedentemente in freezer (in questo modo non andrà a fondo in cottura ma si amalgamerà bene con tutti gli altri ingredienti). Prima di aggiungere il cioccolato abbiate cura di infarinarlo leggermente.
Mescolate il tutto e versate in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato e infarinato (o cosparso di staccante spray).
Aggiungete sopra il composto la frutta secca e il cioccolato messi da parte. Infornate a metà altezza e dopo 5 minuti abbassate la temperatura a 180°. Continuate la cottura fino a quando facendo la prova stecchino questo non uscirà pulito. Mediamente (ma dipende dal forno) la cottura in totale dovrebbe durare circa 50 minuti.


La firma della ricetta

Mi chiamo Simona e sono una mamma appassionata di cucina e amante del buon cibo. Accantonata in un cassetto la laurea in Giurisprudenza mi sono buttata anima e corpo nell'entusiasmante viaggio nel mondo culinario. Mi guida non la passione (perché quella brucia in fretta) ma l'Amore incondizionato verso la cucina a 360°. Ho mosso i primi passi nel mondo della cucina fin da quando ero piccola, vedendo mia madre cucinare per la famiglia. Il cibo per me è momento di condivisione, socializzazione, amore e cura per le persone che amo. Il mio cavallo di battaglia? Indubbiamente i dolci! Il mio motto? Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente o si rinuncia – (Harriet Van Horne)

  1. Erica Bernini - Cibo per il cervello: Gli alimenti e le abitudini migliori per la mente - Cap.2 - Area 51 editore

Torna all'indice delle ricette


Fusilli integrali con broccoli, noci e curcuma

Curcuma e Crucifere: l'accoppiata perfetta per prevenire il rischio di malattie neurodegenerative come l'Alzheimer3. La prima, spezia indiana alla base del curry, è un alleato naturale per la salute e la protezione del nostro cervello. I broccoli invece, appartenenti alla categoria delle Crucifere, sono ricchi di VITAMINA C, potente antinfiammatorio delle cellule cerebrali e ACIDO FOLICO che preserva l'efficienza del cervello, aiuta la memoria e stimola la velocità di reazione ed elaborazione delle informazioni.

Ingredienti per 4 persone

1 broccolo
2 porri
320 g di fusilli integrali
2 cucchiaini di curcuma bio in polvere
Una manciata di noci
80 g. di Parmigiano reggiano grattugiato
Un piccolo peperoncino
Pepe in grani q.b.
Sale q.b.
Olio extravergine d'oliva


Preparazione

Ricavate le cimette dal broccolo, pulitele e sbollentatele in acqua bollente salata per 5/7minuti. Le verdure devono risultare croccanti in questo modo non perderanno i loro elementi nutritivi.
Scolate i broccoli e tenete da parte l'acqua di cottura che vi servirà per cuocere la pasta.
Nel frattempo tagliate a fette sottili i due porri, prestando attenzione a "sfogliarli" bene.
In una padella, a fiamma bassa, fate insaporire i porri con un filo di olio e il peperoncino.
Togliete il peperoncino aggiungete i broccoli, un mestolo di acqua di cottura dei broccoli, la curcuma e fate saltare a fiamma viva. Portate a ebollizione l'acqua di cottura dei broccoli aggiungete quindi i fusilli.
Con una schiumarola scolate la pasta bene al dente e fatela saltare nel condimento di broccoli, aggiungendo, se necessita, qualche mestolo di acqua di cottura, unite le noci spezzettate continuando a saltare.
Spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano grattugiato e un filo di olio.
Aggiustate di sale e insaporite con una spruzzata di pepe macinato al momento.


La firma della ricetta

Mi chiamo Marianna sono una mamma come tante con una splendida famiglia, un lavoro e una divertente passione Cucinare!
La mia passione per la cucina nasce sin da ragazzina quando tra una frittella ed una torta impiastricciavo la cucina della mamma.
Oggi quella passione si è concretizzata con l'apertura del mio blog, il mio piccolo paradiso culinario che curo con amore.
Nel mio frigo non mancano mai uova e burro perché ho una passione smisurata per le torte tanto che ne sforno quasi una al giorno!
"Un dolce fatto con amore vale la pena di essere mangiato"

  1. Shrikant Mishra and Kalpana Palanivelu. The effect of curcumin (turmeric) on Alzheimer's disease: An overview. Ann Indian Acad Neurol. 2008 Jan-Mar; 11(1): 13–19.

Torna all'indice delle ricette


Biscotti d'avena al doppio cioccolato

La colazione è il pasto più importante della giornata: dopo le tante ore di digiuno della notte, costituisce il substrato energetico necessario per le attività fisiche e quelle mentali, come attenzione, concentrazione, prontezza di riflessi, richieste in una normale giornata di studio o di lavoro. Grazie al cioccolato contenuto in questi biscotti, ricco di FLAVONOIDI, questa ricetta è ottimale per contrastare l'invecchiamento cerebrale e la perdita della memoria.4

Ingredienti per circa 38 biscotti

300 g fiocchi d'avena
100 g di burro
1 uovo
75 g zucchero semolato
75 g zucchero integrale di canna
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
150 g di cioccolato fondente
50 g di gocce di cioccolato


Preparazione

Tritate i fiocchi d'avena in un mixer.
In una pentola capiente fate fondere dolcemente il burro, spegnete la fiamma unite i fiocchi d'avena e mescolate bene.
In una terrina montate con le fruste elettriche l'uovo con lo zucchero semolato e integrale fino ad avere un composto ben montato, ci vorranno circa 2 minuti. Unite la farina setacciata con il lievito e continuate a montare. Aggiungete i fiocchi d'avena e mescolate bene con un cucchiaio di legno.
Alla fine unite anche le gocce di cioccolato, lasciandone alcune da parte per la decorazione finale, ed amalgamate fino a rendere il composto omogeneo.
Con l'aiuto di un cucchiaino distribuite il composto su una teglia ricoperta da carta forno. Fate tanti mucchietti di composto cercando di dare una forma rotonda, potete aiutarvi con il dorso di un cucchiaino leggermente bagnato oppure se volete essere più precisi usate un taglia biscotti di 5 cm di diametro e con un cucchiaino pressate il composto fino ad avere tante cialde, mettete sopra le gocce di cioccolato tenute da parte.
Distanziateli bene perché in cottura tendono ad allargarsi. Con queste dosi ne vengono circa 38.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° funzione ventilato per 12-14 minuti fino a quando sono dorati. Sfornate e lasciateli sulla teglia perché continueranno a cuocere anche fuori dal forno fino a raggiungere la consistenza perfetta una volta freddi.
Fate fondere il cioccolato fondente in una ciotola e immergete leggermente solo 1 lato del biscotto, a questo punto potete accoppiarli oppure lasciarli singoli.


La firma della ricetta

All’anagrafe è Enrica Panariello, ma ormai tutti la conoscono come Chiarapassion, una blogger appassionata di cucina che ama diffondere bontà e bellezza.

Attraverso il suo blog www.chiarapassion.com ed il suo canale YouTube condivide ricette facili e veloci alla portata di tutti.

  1. Valentina Socci, Daniela Tempesta, Giovambattista Desideri, Luigi De Gennaro, Michele Ferrara1 - Enhancing Human Cognition with Cocoa Flavonoids - Front Nutr. 2017; 4: 19.

Torna all'indice delle ricette


Tagliata alla curcuma su letto di lattuga, noci, capperi e more

More, noci e curcuma sono il tris vincente per preservare le cellule cerebrali dall'invecchiamento. Le vitamine contenute nelle more come la VITAMINA C, antinfiammatorio delle cellule cerebrali, è un nutriente in grado di prevenire il rischio di malattie neurodegenerative come Alzheimer.5 La VITAMINA B6 delle noci aiuta, invece, a contrastare la perdita di volume cerebrale e presenta una potente azione anti-depressiva. 6

Ingredienti per 2 persone

200g di roast beef di manzo
1 cucchiamo di curcuma
1 cucchiaio di olio evo
Pepe rosa
50g di lattuga
1 manciata di noci sgusciate
1 manciata more
1 cucchiaino di capperi


Preparazione

Marinare la carne di manzo con la curcuma e l'olio.
Preparare il letto di lattuga.
Scaldare una piastra e cuocere la carne per pochi minuti avendo cura di scottare solo l'esterno e lasciando l'interno morbido.
Togliere la carne e tagliarla a strisce.
Distribuire la carne sulla lattuga.
Unire quindi le noci, i capperi e le more.
Versare un filo di olio evo.
Aggiustare di sale.


La firma della ricetta

Avvocato per passione, foodwriter per inclinazione, Vatinee Suvimol è thailandese di nascita e italiana di adozione. Fondatrice e responsabile del progetto IFOOD.IT, il network di 300 foodblogger italiani, ha collaborato con il Corriere della Sera e La Prova del Cuoco e ai Macchianera Awards 2016 è risultata tra i 10 foodblogger più amati d'Italia.
Nel 2017 ha pubblicato il romanzo autobiografico "La Mia Storia Thai – ricordi e ricette".
La trovate ogni giorno sul blog "A Thai Pianist" e, su instagram, come "vatineesuvimol", dove pubblica le foto della sua amata Thailandia unitamente ai piatti che fotografa.

  1. Basambombo, Carmichael, Côté, Laurin - Use of Vitamin E and C Supplements for the Prevention of Cognitive Decline - 2017 Feb; 51(2)
  2. Sophie Lefèvre-Arbogast, Catherine Féart, Jean-François Dartigues, Catherine Helmer, Luc Letenneur, Cécilia Samieri, Dietary B Vitamins and a 10-Year Risk of Dementia in Older Persons, Nutrients 2016, 8(12), 761.

Torna all'indice delle ricette


Seguici sulla pagina Facebook BrainzoneIT